dbt
com
nl
de
fr
es
Youtube
Email
Brochure
TROVA il tuo viaggio ideale!
TROVA il tuo
viaggio ideale!
Giorni di ciclismo
Distanza
Città anseatiche sulle rive dell'ijssel
Città anseatiche sulle rive dell'ijssel
stile :
Difficoltà :
durata :
5 giorni
Giorni di ciclismo :
 3
Comodità :
periodo:
Apr Mag Giu Lug Ago Set
Codice:
5-09
Cultura Foresta Città Storia
prezzi a partire da € 450
Città anseatiche sulle rive dell'ijssel
Foto

Città anseatiche sulle rive dell'ijssel

Print

Viaggio in bicicletta: Città anseatiche sulle rive dell'ijssel - 5 giorni

I temi di questa tranquilla vacanza in bicicletta sono i boschi e le brughiere del Parco Nazionale Veluwezoom, il paesaggio incantevole nella valle del fiume IJssel e le belle città medievali che fecero parte della Lega anseatica. Se desiderate prolungare la vacanza di un giorno e aggiungere un nuovo tema potreste visitare il paese di Giethoorn, la "Venezia dei Paesi Bassi", costruito su isolotti e circondato da canali.
Tra il 1000 e il 1500 le città anseatiche crebbero e si arricchirono con il commercio via mare e sui fiumi. Per difendere i loro interessi comuni, i mercanti dell’epoca si unirono in corporazioni che riuscirono a dominare il commercio nell’Europa settentrionale. Dopo il 1358, più di 100 città facevano parte della Lega la cui forza era tale da imporre le proprie regole commerciali ai governi dei paesi del Nord. L’eleganza delle belle cittadine dell’IJssel e il ricco bagaglio culturale che conservano è prova della ricchezza raggiunta dai mercanti dell’epoca. Circa 18 di queste città anseatiche erano situate nei Paesi Bassi: questo tour ne visita 7: Arnhem, Doesburg, Zutphen, Deventer, Hattem, Zwolle e Hasselt. Circa 18 di queste città anseatiche erano situate nei Paesi Bassi, questo tour ne visita 7: Arnhem, Doesburg, Zutphen, Deventer, Hattem, Zwolle e Hasselt.
Oltre ad Arnhem, pesantemente danneggiata durante l'offensiva del Market Garden della Seconda Guerra Mondiale, tutte le altre città sono straordinariamente ben conservate e molto pittoresche, il che spiega perché queste città anseatiche attraggono sempre molti turisti.
Il piccolo fiume IJssel, chiamato anche "Gelderse IJssel" per evitare confusione con "Hollandse IJssel" nell'ovest dei Paesi Bassi, è lungo 125 km e nasceva in Germania. Il suo attuale collegamento con il fiume Reno, appena a sud di Arnhem, fu creato dai Romani. Il corso originale, chiamato "Oude IJssel", è diventato un ramo laterale di 70 km che si collega a Doesburg all'IJssel. 
L'IJssel sfocia nel lago artificiale IJsselmeer (prima della ostruzione della diga, nel 1932, era lo "Zuiderzee", un mare aperto sul Mare del Nord). La valle dell'IJssel è davvero una zona incantevole e piena di attrattive: un fiume serpeggiante, città storiche e villaggi che punteggiano tra zone agricole, pascoli e boschi, una grande varietà di opere di gestione dell'acqua (dighe, stazioni di pompaggio, aree dedicate alle inondazioni) dove vivono numerose specie di uccelli acquatici come cicogne, aironi blu e argento e diverse specie di oche e anatre.

Itinerario
Giorno 1: Arrivo ad Arnhem
Giorno 2: Arnhem - Rheden
Giorno 3: Rheden – Deventer
Giorno 4: Deventer – Zwolle
Giorno 5: Fine del viaggio o pernottamento a Giethoorn
Giorno 6: Fine del viaggio

Giorno 1:    Arrivo ad Arnhem

La vacanza in bicicletta inizia ad Arnhem, capitale della provincia di Gelderland e Città della Moda e del Design. Il quartiere popolare Klarendal è diventato il posto ideale per designer, artisti e artigiani, concentrati a Modekwartier (il distretto della moda) pieno di negozi alla moda. Arnhem, grazie ai suoi parchi cittadini e i dintorni verdi, è nota come il la Porta della Foresta del Veluwe.

Giorno 2:    Arnhem - Rheden
35 km

Oggi avete due opzioni. Se decidete di trascorrere la mattinata ad Arnhem, vi consigliamo di prendere la via più breve. Il museo più famoso di Arnhem è Openluchtmuseum, un museo nazionale a cielo aperto di storia culturale incentrato sulla vita quotidiana delle persone comuni e sugli edifici in cui hanno vissuto e lavorato. Un'altra attrazione popolare è il favoloso zoo di Burgers. Quando siete pronti per partire, lasciate la città di Arnhem attraverso l'incantevole Sonsbeek Park. L’itinerario prevede un giro verso nord, attraverso una brughiera dove pascola bestiame delle Highland. Il percorso continua attraverso le dolci colline del Parco nazionale Veluwezoom. La strada non è mai veramente in salita, ma non è neppure pianeggiante. Questa zona è celebre per le sue profumate pinete, la bellissima foresta di latifoglie e le più grandi dune mobili d'Europa. Spettacolari sono i campi di erica che si accendono in vivaci varietà di malva ad agosto. Poco a poco lo scenario cambia mentre si passa dalla foresta all’ampio paesaggio fluviale, la valle del fiume IJssel.
'61 km '  
L’itinerario più ungo attraversa brughiere e boschi meno conosciuti e quindi più tranquilli, e una serie di villaggi nel paesaggio di transizione dalla foresta ai prati lungo il fiume IJssel.

Giorno 3:    Rheden – Deventer
50 km

Oggi vi aspettano tre città anseatiche, quindi tanta storia. Le città hanno ciascuna un bellissimo centro storico, circondato dai resti delle mura e porte della città. Il paesaggio è incantevole e tipicamente olandese: le zone in cui avvengono inondazioni periodiche del fiume IJssel sono in estate un tripudio di fiori selvatici, e poi, , campi coltivati, accoglienti fattorie e maestosi mulini a vento. A ovest, all'orizzonte  si vede la foresta del Veluwe. Lungo il percorso, attraverserete la graziosa cittadina di Doesburg. È particolarmente ben conservata e vale la pena fare qualche chilometro in più. Fate una pausa nell'incantevole vecchia locanda con le persiane rosse. Risale al 1478, quando era una sala di pesatura che fungeva anche da birreria, e da allora riceve continuamente ospiti affamati e assetati in cerca di compagnia. A Zutphen, cercate di fare uno dei sedici tour a piedi che vengono offerti. La piccola città di Bronkhorst è molto pittoresca. Si è sviluppata 1000 anni fa come insediamento fortificato di agricoltori. Alla fine della giornata, fate il check-in presso il vostro hotel che gode di una stupenda vista sul fiume Deventer. In serata, un breve tragitto in traghetto vi permetterà di visitare il bellissimo centro città!  

Giorno 4:    Deventer – Zwolle
40 km

Alzatevi presto per continuare la visita a Deventer, una graziosa città conosciuta per le sue librerie, negozi d'arte e festival a tema. La prelibatezza locale (dal 1595) è la torta di miele e spezie, spesso consumata a colazione. Il posto dove assaporarla è la caffetteria Bussink sulla bella piazza Brink. 
Seguite il fiume IJssel verso valle e scoprite tutto sulla moderna gestione delle acque nelle zone in cui si verificano inondazioni periodiche. A causa dei cambiamenti climatici, si prevede che il livello dell'acqua nei nostri fiumi continuerà ad aumentare. Un'opzione per prevenire le alluvioni è quella di alzare ancora di più le dighe sul fiume, ma un'altra è quella di spostarle indietro, per dare più spazio al fiume. Durante le piene invernali alcune ampie zone sono allagate e immagazzinano temporaneamente l'acqua in eccesso, rallentando così il flusso a valle e proteggendo dalle alluvionile abitazioni che si trovano dietro agli argini. Al contrario, in alcuni punti strategici in cui è necessario lasciar fluire a valle più rapidamente l'acqua in eccesso, il livello del terreno e la vegetazione sono tenuti bassi per consentire all'acqua di passare senza ostacoli.  
Dopo aver visitato la piccola città anseatica di Hattem, attraversate il fiume fino a Zwolle. Circondata da quattro corsi d'acqua, la città è sempre stata un centro affollato che accoglie viaggiatori e commercianti da tutte le parti. Troverete i resti di una cinta muraria medievale e edifici risalenti al periodo in cui era affiliata alla Lega anseatica.   

Giorno 5:    Fine del viaggio o pernottamento a Giethoorn

Dopo colazione, il viaggio termina. Se lo desiderate, potete optare per una giornata ulteriore per visitare “la Venezia di Olanda”. 

Giorno 5 Zwolle - Giethoorn (43 km)

Lasciatevi alle spalle il trambusto di Zwolle e seguite il fiume "Het Zwarte Water" in una vasta zona di paludi. Nei loro ampi panorami scorderete le preoccupazioni di tutti i giorni. Raggiungete Hasselt, che conta più di 70 monumenti nazionali ed edifici magnificamente restaurati, testimoni silenziosi dell'epoca in cui i contatti all'interno della lega anseatica portarono prosperità. Fin dal medioevo Hasselt è stata anche un importante luogo di pellegrinaggi. La città era un punto di transito delle merci che venivano spedite lungo i fiumi e caricate sulle navi che attraversavano lo Zuiderzee verso i porti anseatici sul Mare del Nord e sul Mar Baltico e degli altri prodotti che venivano di ritorno.  L’itinerario continua fino a Zwartsluis, un porto popolare tra gli amanti del mare che approdano per esplorare i dintorni, e continua attraverso le zone umide Parco nazionale del Weerribben-Wieden. Può sembrare una regione naturalmente selvaggia, ma è stata invece modellata dall'uomo. Era un luogo da cui si estraeva la torba, poi abbandonato e invaso dalla vegetazione. Si possono ancora vedere  strisce parallele di acqua e terra. Le strisce di terra sono le "torbiere" dove la torba estratta veniva stesa ad asciugare, mentre dai "canali di dragaggio", più ampi, veniva estratta la torba. Gli operai lavoravano a bordo di piccole chiatte brandendo i loro pali di dragaggio o raccogliendo la torba secca da portare al mercato. La torba secca veniva usata come combustibile per riscaldare le case e per cucinare nelle città ad ovest del paese dove la legna scarseggiava. Quando i canali si allargarono, l'acqua spinta dal vento iniziò a formare delle onde e i stretti banchi di torba furono spazzati via dalle tempeste. Si formarono dei laghi.

Il viaggio termina a Giethoorn, chiamata Venezia dei Paesi Bassi, perché questo antico villaggio agricolo ha corsi d'acqua al posto delle strade. I turisti noleggiano barche elettriche silenziose per navigare lungo il canale principale guardando le fattorie dai tetti di paglia, gli incantevoli giardini e i ponti di legno.
Se desiderate prenotare una notte in più a Giethoorn, vi preghiamo di menzionarlo nel modulo di prenotazione.  

Giorno 6:    Fine del viaggio

La vacanza in bicicletta termina dopo la prima colazione.

prezzi e date
Partenze:
Ogni giorno, dal 1 Aprile al 26 Settembre.
Prezzi €
A persona in camera doppia 
4 pernottamenti, colazione inclusa
450,00
Supplementi:
Camera singola (€ 30 x 4) 120,00
Cena(€ 30 x 4) 120,00
Noleggio bicicletta (€ 12 x 4) 48,00
E-Bike (€ 25 x 4) 100,00
Servizio chiamata d'emergenza/tessera assistenza stradale (€ 2,75 x 4) 11,00
Notte extra 70,00

Prezzo per persona
Camera singola, colazione 570.00
Camera doppia, colazione 450.00
Cena 120.00
Notti extra (solo colazione) 70.00
Aggiornamenti pp/notte
Pillows Grand Hotel Ter Borch, Zwolle 50.00
Noleggio biciclette
Bici bambino 40.00
Ibrida 48.00
Bicicletta premium 80.00
Bici elettrica 100.00
Servizi extra
Tessera assistenza guasti bici € 2.75 x 4 11.00
Casco incl.
Seggiolino da bambino € 5.00 x 4 20.00
Assicurazione furto bicicletta € 3.00 x 4 12.00
Assicurazione furto bici elettrica € 6.00 x 4 24.00
Assicurazione furto bici premium € 6.00 x 4 24.00
Aggiungere sulla bici € 6.00 x 4 24.00
Carrello bici € 17.50 x 4 70.00

Inizio:
Arnhem

Alloggio

Arnhem - Hotel Haarhuis****

Rheden - Sandton hotel de Roskam****

Deventer - Sandton IJsselhotel****

Zwolle - Wientjes****

 

Informazioni pratiche

4 notti incluse

Hotel a 4 stelle

Colazione inclusa, mezza pensione opzionale

Informazioni su ogni punto di interesse turistico

Possibilità di noleggiare le nostre bibiclette

Assistenza telefonica 7 giorni su 7

Trasporto bagagli tra le strutture di accoglienza

Arnhem (ritorno da Zwolle)

Possibilità di parcheggio in hotel

Tracce GPS

I collegamenti in traghetto non sono inclusi nel prezzo

Questo sito utilizza cookies. Leggi la nostra Politica sui cookies. Manage cookies
extraSmallDevice
smallDevice
mediumDevice
largeDevice